11 Giugno 2018

Nuova interfaccia grafica del profilo Linkedin: come crearsi un biglietto da visita.

di CARLO BOZZO

Immagine dell'articolo: <span>Nuova interfaccia grafica del profilo Linkedin: come crearsi un biglietto da visita.</span>

Abstract

Da qualche tempo a questa parte Linkedin ci riserva qualche piccola novità, cambia rapidamente, ogni settimana ci sta abituando a tenerlo costantemente monitorato per cogliere nuove ed interessanti opportunità.

* * *

Per il 2018 erano stati annunciati integrazioni con il mondo Microsoft (proprietario della piattaforma), soprattutto con Office 365, ovvero la possibilità di visualizzare dalla posta elettronica i profili Linkedin dei vostri contatti ed integrazioni con il CRM ed altre app.

Da alcune settimane, chi ha il profilo impostato in lingua inglese, avrà notato un cambiamento della nuova interfaccia grafica del profilo Linkedin; chi invece ha il profilo in lingua italiana ci vorranno ancora alcune settimane, alcuni lo vedono altri no. Se volete stare al passo con tutte le novità o sfruttare più funzioni vi consiglio di impostare Linkedin in lingua inglese.

Cos'è cambiato?

1) Foto e informazioni personali allineati a sinistra e non più centrali. Avere una foto in cui sei ben riconoscibile, con l’espressione giusta, in modo da assicurarti che il tuo volto copra almeno il 60% dell’inquadratura. Scegliere una foto di sfondo che non faccia distrarre: dovrà essere il punto focale. Un’immagine che richiami il vostro business, il vostro brand, con una call to action, migliorerà la vostra brand identity e darà di voi un’ottima impressione professionale e gradevole. Non più tramonti, quadri e paesaggi montani.

2) Esperienze, formazione, contatti e network allineati a destra, uno sotto l'altro e non più centrali. Questo vi darà la possibilità di sapere subito chi vi sta contattando chi è, cosa fa e che network ha. Quando sarete voi a chiedere il contatto avrete tutte le informazioni a portata di mano. Vi consiglio di impostare le “Contact info” ovvero i vostri riferimenti per essere contattati (Telefono, email, sito web, skype), poicè sono la prima cosa che vi chiedono quando vogliono entrare in contatto con voi, prima erano in alto a destra, quasi in un posto sperduto.

3) Headline: sarà sempre più importante sfruttare tutti i caratteri o comunque usare strategicamente gli ambiti in cui lavorate. Lo dico agli avvocati che ora si possono sbizzarrire, non più “Avvocato” e basta o “Avvocato presso Studio Legale”, ma identificatevi con gli ambiti che seguite, ad esempio: “Avvocato | Diritto amministrativo | Appalti pubblici, ne abbiamo parlato nel mio articolo precedente.

Insomma, è sempre più un biglietto da visita, una nuova interfaccia grafica con cui ti presenti ad un possibile cliente, in cui ti presenti in modo professionale in cui stai facendo di te un brand, quindi venderti meglio.

 

Il riepilogo dichiara la tua mission

Il riepilogo è il testo che compare sotto i tuoi dati personali. La maggior parte degli utenti

usa questo spazio per indicare la propria qualifica. Ma una qualifica riesce davvero a

trasmettere qual è il tuo impatto in azienda o studio legale? Insieme alla foto del profilo, il riepilogo determina la prima impressione che gli utenti si fanno di te.
Inizia a pensare al riepilogo come a un’opportunità per condividere l’impatto che vuoi avere come professionista. Devi descrivere la tua mission in modo conciso e accattivante.

Perché è fondamentale avere un buon biglietto da visita?

Il biglietto da vista con tutte le informazioni utili per essere contattati rimane un mezzo di comunicazione finalizzato a promuoverci nel miglior modo possibile distinguendoci dalla massa. I biglietti da visita sono un ottimo rompighiaccio per qualsiasi uomo d’affari, dà un tocco di credibilità a noi e al nostro business. Siamo abituati a vedere i biglietti da visita degli avvocati scritti con caretteri corsivi o con le grazie, se vuoi impressionare per creatività e innovazione farai una scelta; se preferisci invece comunicare l’immagine di un’azienda solida e professionale ne farai un’altra. Mi capita sempre più spesso di fare la revisione dei profili e uno dei primi obiettivi è proprio costruire una brand identity.

Quando una persona visita il tuo profilo su LinkedIn, avrà modo di trovare con semplicità tutte le informazioni chiare di chi sei e come ti sei creato la tua visibilità ed autorevolezza. Costruire una guida, scegliere dei messaggi chiari, trovare una foto che identifichi il vostro target varrà più di mille parole.

Linkedin a chi personalizza questi aspetti aumenta di 14 volte le probabilità che il proprio profilo venga visualizzato dagli altri.

Altri Talks